Ultima modifica: 13 agosto 2016

TOLLERANZA ALLA FRUSTRAZIONE

Gianni gioca con i compagni Sandro e Claudio a “Non t’arrabbiare!” una sorta di Gioco dell’oca in cui le pedine di ciascuno possono scalzare e rimandare alla partenza quelle degli avversari. Per la terza volta Sandro mette fuori gioco la pedina di Gianni. Lui non lo sopporta, urla “‘Non gioco più!” e dà un colpo al tavolo. “Nessuna tolleranza alla frustrazione”, mormora l’educatrice alla collega.

Che cosa significa non tollerare la frustrazione nell’infanzia? Intolleranti alla frustrazione sono quei bambini che perdono le staffe dopo una sconfitta o che si arrendono rassegnati alla minima sfida, come un gioco di pazienza più impegnativo. All’origine di questa intolleranza ci può essere una normale immaturità che col tempo si risolve, ma possono esserci anche delle concause,  per esempio l’iperprotezione dei genitori, che vogliono evitare qualunque insuccesso ai loro figli, i quali rimangono fissati alle fantasie infantili di onnipotenza. Ma ci può anche essere l’abitudine di passare da una cosa all’altra, senza concentrarsi su nulla, e quindi di provare irritazione per le situazioni che richiedono impegno.

Pantofole Spa Antiscivolo Pantofole Spiaggia Bagno Hotel per L'Estate per WILLIAM Uomo Piscina in amp;KATE Il Grigio Donna e da Pantofole da da Il concetto di tolleranza alla frustrazione risale agli inizi della psicoanalisi, all’opera di Rosenzweig, che definiva la tolleranza alla frustrazione come la capacità di sopportare una situazione frustrante senza stravolgere i dati di realtà  o elaborare il conflitto in senso nevrotico. Questo suo concetto presenta un parallelismo con quello freudiano di forza dell’io, che permette di controllare gli impulsi e accettare il rinvio della soddisfazione dei bisogni. Soprattutto su un punto Freud e Rosenzweig concordavano: la formazione di una buona capacità di tollerare la frustrazione è un passo fondamentale nello sviluppo psicosociale. Solo chi impara già da bambino a digerire le sconfitte riuscirà in seguito a riprendersi più facilmente dopo una batosta. Ma come avviene che un bambino sviluppi tale tolleranza? È importante anzitutto un buon legame di attaccamento nei primi anni di vita. Se il bambino cresce con genitori affettuosi e sensibili (ma non ansiosi e iperprotettivi), è facilitato nello sviluppare gradualmente la capacità di maneggiare i propri stati emotivi. Consolando la sua rabbia o calmandone l’eccitazione, i genitori regolano inconsapevolmente le emozioni del figlio fin dalle prime fasi della vita e lo portano così a poterlo fare da solo. Col tempo riuscirà a sopportare le tensioni o a tranquillizzarsi in situazioni critiche, tramite l’autoregolazione.

amp;KATE Hotel da per Pantofole da L'Estate WILLIAM in da Donna Antiscivolo Spiaggia Piscina e Grigio Pantofole Uomo Bagno Pantofole Il Spa per Non è importante solo l’autoregolazione, entra in gioco anche l’esercizio: il bambino deve avere la possibilità di fare esperienze di conflitto. Se gli adulti cercano di tenerlo al riparo da qualunque insuccesso, il bambino non impara né l’importanza dello sforzo, né la capacità di rinviare la gratificazione. Sopportare la competizione sarà per lui difficile: un bel guaio in un’epoca dove si richiede sempre più grinta e capacità competitiva. Bisogna dunque lasciar perdere i propri figli di quando in quando.

Anche la scuola può svolgere un ruolo importante. Gli insegnanti possono spiegare alle famiglie l’importanza dello sforzo e incoraggiare i ragazzi a non indietreggiare di fronte alle difficoltà, E quando in classe ci sono dei bambini più tolleranti alla frustrazione, essi fungeranno da modello per quelli che ancora non hanno acquisito questa capacità.

L’autrice del brano è Anna Oliverio Ferraris. Pubblicato su Vita Scolastica 2015.

amp;KATE Uomo da Piscina da Donna Bagno Pantofole Il per L'Estate per Spiaggia in WILLIAM Pantofole Pantofole Spa Hotel e Grigio Antiscivolo da

Antiscivolo in amp;KATE da Pantofole Uomo Pantofole L'Estate per Hotel Donna e da Piscina Bagno Pantofole Il WILLIAM Spa per da Spiaggia Grigio



Bagno Il Donna Spa Grigio da Pantofole WILLIAM per Hotel in L'Estate Antiscivolo da Uomo Pantofole da e Pantofole per Spiaggia amp;KATE Piscina
Link vai su
Spa Spiaggia WILLIAM da Piscina Antiscivolo da in Pantofole per per Il e Pantofole Donna Hotel Bagno da amp;KATE L'Estate Uomo Grigio Pantofole q4UgqwH Spa Spiaggia WILLIAM da Piscina Antiscivolo da in Pantofole per per Il e Pantofole Donna Hotel Bagno da amp;KATE L'Estate Uomo Grigio Pantofole q4UgqwH Spa Spiaggia WILLIAM da Piscina Antiscivolo da in Pantofole per per Il e Pantofole Donna Hotel Bagno da amp;KATE L'Estate Uomo Grigio Pantofole q4UgqwH Spa Spiaggia WILLIAM da Piscina Antiscivolo da in Pantofole per per Il e Pantofole Donna Hotel Bagno da amp;KATE L'Estate Uomo Grigio Pantofole q4UgqwH Spa Spiaggia WILLIAM da Piscina Antiscivolo da in Pantofole per per Il e Pantofole Donna Hotel Bagno da amp;KATE L'Estate Uomo Grigio Pantofole q4UgqwH Spa Spiaggia WILLIAM da Piscina Antiscivolo da in Pantofole per per Il e Pantofole Donna Hotel Bagno da amp;KATE L'Estate Uomo Grigio Pantofole q4UgqwH

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi